leonardo e il suo topo – libro e acquarelli

Venerdì 11 settembre alle ore 18.00 (Bibliomedia Via Lepori 9 a Biasca) l''Associazione CulturAltura e la Bibliomedia della Svizzera italiana, in collaborazione con il Gruppo Acquerellisti Ticinesi (GAT), propongono un omaggio a Leonardo Da Vinci con la presentazione del volume di racconti per bambini “Leonardo e il suo topo” di Silvana Nobili Santagostino (Fontana edizioni, 2019) e illustrato da Ettore Maiotti.

Il 2019 è stato l’anno dedicato alla commemorazione dei cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci (1452-1519) per l’occasione Bibliomedia e CultuAltura propongono questo evento che, oltre alla presentazione del libro prevede l’esposizione  delle tavole originali, realizzate con la tecnica dell’acquerello, che arricchiscono la pubblicazione.

IL LIBRO

Con  “Leonardo e il suo topo” il Maestro di acquerello Ettore Maiotti, formatosi alla Scuola del Castello Sforzesco e appassionato del genio toscano, e Silvana Nobili Santagostino, redattrice per diciotto anni presso la Casa Editrice F.lli Fabbri Editori, riportano aneddoti e particolari della vita del grande maestro del Rinascimento.

Il volume, voluto dal GAT anche per rendere omaggio al proprio maestro Ettore Maiotti, conta 64 pagine, è illustrato con numerose tavole ad acquerelli e contiene un’introduzione, undici capitoli, brevi note di storia e una bibliografia.

Dopo 500 anni dal maleficio ad opera di Doralice, nel Refettorio di Santa Maria delle Grazie, il Rat de’ Sass ritorna alla vita e racconta le gesta di Leonardo, tramandate da padre in figlio per svariate generazioni di topolini vissuti accanto al grande maestro.

Undici racconti di altrettanti topolini: Sibillo, Bozzone, Baldassarre, Primo il Supremo, Guglielmo il Piccolo, Strocco, Gabbana, Lapuccio, Pietruccio, Moretto e Tibaldo, tutti accompagnati dai meravigliosi disegni realizzati a mano.

GLI AUTORI

Ettore Maiotti, milanese, classe 1944, si occupa dall’età di 20 anni di tutto quello che è arte figurativa: dall’affresco alla pubblicità, dalla grafica all’illustrazione, all’editoria, ai nuovi media e alla TV. Nel 1973 pubblica con Bruno Munari il suo primo libro per bambini Un paese di plastica (Einaudi), a cui ne fanno seguito numerosi altri, compresi diversi manuali che sono diventati fortunate serie di video-corsi proposti in DVD e trasmissioni televisive. Ha insegnato il mestiere della pittura a centinaia di allievi nelle scuole libere d’arte che ha aperto a Milano e in Svizzera, dove ha fondato il Gruppo Acquerellisti Ticinesi.

Silviana Nobili Santagostino, milanese, classe 1944, è stata redattrice per diciotto anni presso la Casa Editrice milanese Fabbri Editori, occupandosi di enciclopedie e libri sui temi: maternità, infanzia, mondo della donna. Ha collaborato con le riviste Eubiotica e Donna e Mamma, scritto molti volumi per genitori e ragazzi e redatto per anni i testi per la collana Tecniche per creare.