i nonni raccontano – corso di formazione

"I nonni raccontano" è un breve corso di narrazione che proponiamo nell'ambito del porgetto Nati per leggere.

Nell’economia famigliare i nonni giocano un ruolo importante quando si devono occupare dei nipoti in assenza dei genitori. Un’occupazione interessante da condividere in questi casi è quella della lettura di storie. Narrare è dare voce alle immagini, far vedere ciò che le parole raccontano. Narrare è anche parlare di sé perché la scelta delle parole, l’intonazione della voce, il marcare un passaggio della storia oppure un altro connotano il punto di vista del narratore e aiutano a rinsaldare il rapporto fra chi narra e i bambini che ascoltano. La narrazione è soprattutto fondazione di un’identità culturale. Ecco quindi una buona occasione per scoprire qualche segreto della narrazione per facilitare questa simpatica e utile pratica.

IL CORSO

Il corso si terrà il 5 e il 12 giugno a Faido presso il Centro diurno di Pro Senectute (via Balcengo) dalle 14.00 alle 16.30 e prevede due incontri con i seguenti contenuti:

  • la voce e il corpo: volume, tono, potenzialità espressive, gioco con i suoni
  • la fiaba: esercizi ”ludici” di racconto di alcuni episodi delle fiabe più famose o più conosciute
  • giochi di interpretazione vocale: la strega, l’orco, la fata, principi e principesse, gli animali fiabeschi……..
  • narrazione collettiva di una storia scelta insieme
  • toccata e fuga nell’editoria infantile legata alla fiaba

ISCRIZIONE

Il corso è gratuito e i posti a disposizione limitati.
Per iscriversi basta inviare una mail questo indirizzo: biasca@bibliomedia.ch
Indicare: nome, cognome, indirizzo postale, numero di telefono e-mail.

BETTY COLOMBO

Betty Colombo, animatrice del corso, è burattinaia e attrice di teatro. Con Enrico Colombo ha fondato l’Associazione ARTEATRO di Varese che si occupa di produrre spettacoli e laboratori particolarmente centrati sul rapporto fra teatro ed arte. Lavora da anni sulle tecniche di lettura a voce alta e sulla narrazione. Sviluppa negli anni la passione per la narrazione e produce spettacoli sia per bambini, sia per adulti privilegiando la fiaba. Tiene corsi in scuole e biblioteche. Usa il teatro di narrazione anche per raccontare esperienze quotidiane, spicciole, a volte drammatiche, a volte ordinarie che aiutano a fare di ogni esperienza un’occasione di crescita.