Linee guida Cronistoria Statuti Team / Contatti Orari d'apertura Dove siamo BMS Biasca (foto) Tariffe Premio Andersen

Cronistoria

La nostra Fondazione è stata creata il 6 maggio 1920;  in oltre ottant'anni di attività ha fatto molta strada, sostenendo la creazione nell'intero Paese di numerose biblioteche di lettura pubblica e diffondendo i libri e il piacere per la lettura anche nelle regioni più discoste della Svizzera. Qui di seguito riportiamo le tappe principali che hanno segnato il cammino di Bibliomedia (già "Biblioteca per tutti").

Scarica la cronistoria in pdf

Casse libri 1920

  • 31.05.1919
    L'Associazione dei Bibliotecari Svizzeri decide l'istituzione della Fondazione Svizzera Biblioteca Per Tutti.

  • 06.05.1920
    Avviene la firma dell'atto di fondazione da parte del dr. Hermann Escher, del dr. Marcel Godet e del dr. Felix Burckardt.

  • 19.07.1920
    Cessione dei fondi della Biblioteca del Soldato alla Biblioteca Per Tutti.

  • 03.01.1921
    La Biblioteca Per Tutti inizia ufficialmente la sua attività.

  • 1938
    La Fondazione Rockefeller devolve alla Fondazione Svizzera Biblioteca Per Tutti 25'000 dollari destinati all'acquisto di libri per giovani.

  • 1939-1945
    Vengono prestati 550'000 libri alle truppe del nostro esercito e ai profughi. Il Dono Nazionale Svizzero elargisce un consistente sostegno finanziario.

  • Gennaio 1954
    Il Consiglio di Stato del Cantone Ticino assegna alla Biblioteca per tutti, Sezione della Svizzera italiana, una medaglia d'oro offerta dalla Presidenza dell'Unione regionale delle Province lombarde ai cittadini e alle istituzioni "particolarmente meritevoli per l'assistenza morale e materiale a favore dei rifugiati italiani".

  • 31.12.1972
    Viene chiuso il deposito regionale di Coira (GR) e istituita la nuova Fondazione Biblioteca Popolare Grigioni.

  • 1972
    Alla Biblioteca Per Tutti viene assegnato il segretariato della neo costituita Comunità di Lavoro delle biblioteche di lettura pubblica (SAB/GTB/CLP).

  • 07.06.1973
    Approvazione dei piani di riorganizzazione della Biblioteca Per Tutti da parte dell'Assemblea generale straordinaria dei delegati.

  • 01.12.1976
    10° Assemblea ordinaria dei delegati: rapporto e presa di posizione sulla continuità, rispettivamente sulla riorganizzazione della Fondazione Svizzera Biblioteca Per Tutti.

  • 29.11.1977
    Chiusura del deposito regionale di Friborgo.

  • 01.01.1978
    Creazione del Centro Biblioteca Per Tutti della Svizzera italiana a Bellinzona, denominato: Bibliocentro della Svizzera italiana.

  • 30.08.1979
    Inaugurazione del Centro della Svizzera romanda della Biblioteca Per Tutti a Losanna, denominato: Bibliocentre de la Suisse romande, e costituzione del Consiglio di Biblioteca della Svizzera romanda.

  • 31.12.1979
    Chiusura del deposito di Lucerna.

  • 14.07.1982
    Chiusura del deposito centrale. Trasloco del deposito di Zurigo a Berna, dove viene istituito il Bibliocentro della Svizzera tedesca.

  • 10.11.1982
    Assemblea costituente della Centrale per la lettura di classe (CLC) della Svizzera tedesca.

  • 01.12.1982
    Il Consiglio di Fondazione approva il nuovo testo dell'atto di Fondazione e il nuovo regolamento d'organizzazione della BPT.

  • 18.03.1983
    Costituzione del Consiglio di Biblioteca della Svizzera tedesca.

  • 03.06.1983
    Costituzione del Consiglio di Biblioteca della Svizzera italiana.

  • dal 1984
    Le misure di riorganizzazione provocano un aumento massiccio dei prestiti, e una maggiore richiesta dei servizi che la BPT offre a biblioteche, scuole, istituzioni, privati ecc.

  • 1985
    La costituita Commissione dell'Ufficio Federale per la Cultura prepara gli elementi per il messaggio al Parlamento sul finanziamento della Biblioteca Per Tutti dal 1998 in poi.

  • 1989
    Introduzione a Bellinzona di un sistema di gestione informatizzato.

  • 1993
    Introduzione a Bellinzona, Berna e Losanna di un sistema informatico completo.

  • 21.01.1994
    Inaugurazione del nuovo Bibliocentro della Svizzera tedesca traslocato da Berna a Soletta.

  • 1995
    Introduzione a Bellinzona e Losanna del prestito di Cd musicali.

  • 06.05.1995
    Giornata ufficiale dei festeggiamenti per i 75 anni di attività della Biblioteca Per Tutti.

  • 1997
    La Fondazione apre un proprio sito Internet WEB

  • 31.06.1998
    Il Bibliocentro della Svizzera italiana trasloca da Bellinzona a Biasca, nei locali dell'ex scuola professionale e industriale. Il Bibliocentro da questo momento assume anche la funzione di Biblioteca di lettura pubblica regionale per la zona Biasca e Tre Valli. A partire da questa data vengono introdotti il prestito di video e cd-rom. A Biasca la Biblioteca Per Tutti si fa promotrice di numerose manifestazioni culturali e ricreative.

  • 07.09.1998
    Inaugurazione del nuovo Bibliocentro di Biasca.

  • 1999
    Con il Dipartimento Federale degli Interni e la nostra Fondazione si stabilisce un "contratto di prestazione" che rivede i compiti affidati alla BPT.

  • 2002
    Dal 1° giugno 2002 la Fondazione cambia ragione sociale in: BIBLIOMEDIA SVIZZERA - Fondazione per le biblioteche.

  • 2003
    La Fondazione supera per la prima volta il milione di documenti prestati in tutta la Svizzera: 1'003'345

  • 2005
    In collaborazione con i Circoli di cultura di Biasca e Lodrino la Bibliomedia indice il 1° Concorso di scrittura per giovani autori delle Tre Valli (vedi: Concorso di scrittura).

  • 2006
    Il Bibliocentro di Biasca, con l'Istituto Media e ragazzi TIGRI, si fa promotore del progetto "Nati per leggere"; il progetto è una prima nazionale.

  • 2006
    Il Bibliocentro della Svizzera italiana riceve, a Sestri Levante, il Premio Andersen 2006 e la Fondazione Rossetti gli conferisce un diploma per le numerose manifestazioni culturali organizzate.

  • 2008
    Il progetto Nati per leggere, nato nella Svizzera italiana nel 2006 su iniziativa di Bibliomedia Svizzera italiana (Biasca) e l'Istituto svizzero Media e Ragazzi Ticino e Grigioni itliano (TIGRI), prende avvio anche su scala nazionale. Il 22 aprile una conferenza stampa organizzata a Berna illustra le finalità del progetto.

  • 2013
    Introduzione del servizio lettura di classe anche per le scuole elementari, attraverso un sito web appositamente dedicato: http://www.bibliomedia.ch/ldc/

Top