Roic Sergio

Sergio Roic (1959) è nativo di Sebenico (Dalmazia). Dall’età di 9 ani vive in Ticino dove si è trasferito con la famiglia. Dopo la maturità, conseguita al Liceo di Lugano, si è laureato in filosofia e lettere all'Universita' di Zagabria. Per molti anni è stato un giornalista del “Corriere del Ticino”, quotidiano con il quale continua a collaborare. Dal 1999 è il responsabile delle comunicazioni dell'associazione Globus et Locus. Di se stesso dice: “Sono membro di comitato di “Coscienza Svizzera” e segretario generale del PEN Club International, sezione della Svizzera italiana e retoromancia. Sono presidente della Società di tennistavolo Lugano, 12 volte campione ticinese nelle varie categorie nel mio sport preferito. Amo i gatti, i lunghi viaggi col sacco in spalla, i romanzi russi e i racconti sudamericani, l’etica di Kant, la social production di Benkler. Il mio motto è: “Ricominciamo, non ci arrendiamo”. Ha curato i libri-intervista “La dittatura invisibile” (con Aleksandr Zinov'ev, Lugano 2000), “Compendio d'irriverenza” (con Predrag Matvejevic, Lugano 2001) e “ Globali e Locali!” (con Piero Bassetti, Lugano 2002). E' autore di tre romanzi e delle raccolte di racconti “Innumerevoli uomini “ (Lugano 1991), per la quale ha ricevuto il premio Campione d'Italia, e “Il tempo grande” (Lugano 2004), con cui ha vinto il premio Nuove Lettere.

Bibliographie :
  • Innumerevoli uomini. Lugano (G. Casagrande 1991.
  • La dittatura invisibile / Aleksandr Zinov’ev. Lugano (G. Casagrande) 2000.
  • Compendio d’irriverenza / Predrag Matvejevic. Lugano (G. Casagrande) 2001.
  • Globali e locali!: timori e speranze della seconda modernità / Piero Bassetti. Lugano (G. Casagrande) 2001.
  • Il tempo grande. Lugano (G. Casagrande) 2004.
  • Tabù. Napoli (Edizioni dell’Istituto italiano di cultura di Napoli) 2007.
  • Una prova ti aspetta nel mattino. Rovereto (Nicolodi) 2008.
  • Lena e il poeta : dalla Svizzera con furore. Roma (Infinito edizioni) 2010 (con Daniele Dell'Agnola).
  • Il gioco del mondo : romanzo blu in 6 quadri e 32 immagini. Lugano (Edizioni Opera nuova) 2012.
  • Achille nella terra di nessuno : blues in 6 quadri e 34 immagini. Rovereto (Zandonai) 2012.
  • Omaggio a Paul Klee (Zandonai) 2013.

Distinctions :
  • Premio Campione d'Italia 1991
  • Premio Nuove Lettere 2004

Extrait de Il gioco del mondo

Da "Corriere del Ticino" del 18.08.12: "Il gioco del mondo, uscito quest’anno per le edizioni Opera Nuova di Lugano, è un romanzo che, a partire dall’esperienza sportiva e insieme drammatica di un giovane Achille-calciatore, racconta la caduta e la fine di un intero Paese, la Jugoslavia. Il protagonista, segnato dal destino inscritto nel suo nome, compirà imprese mirabolanti sul campo verde, ma dovrà poi inchinarsi ai venti di guerra che finiranno col distruggere il suo Pese. In costante tensione con il pensiero di Platone, il romanzo va alla ricerca di una repubblica ideale. (…) La Jugoslavia che crolla è l’emblema della fine di ogni utopia politica. Cronaca puntuale di un tempo e un luogo – gli anni ’70-’80-’90 in Jugoslavia – il libro intreccia temi classici e filosofici (il gioco come espressione delle più disinteressate aspirazioni umane) con le vicende storiche e sportive". (…)

précédent