Casé Angelo

Angelo Casé nasce il 16 dicembre 1936 a Locarno, dove è cresciuto, e scompare a Minusio , comune in cui ha insegnato nelle scuole elementari, il 10 marzo 2005. Nella sua carriera ha scritto poesie, racconti (soprattutto per bambini) e saggi intorno alla pittura. Il suo valore emerge nella produzione poetica con le raccolte "I compagni del cribbio", "Le precarie certezze", "Al dunque". Di Casé, Flavio Medici scrive: "Casé è soprattutto cantore ispirato di un mondo immutabile, arcaico e rurale, in cui le voci della natura diventano oracoli e sono assunte a maestre del vivere". Una poesia altamente simbolica quindi, in cui tuttavia il fantastico e l'onirico si mescolano a una realtà infantile che spesso viene restituita sotto forma di lucido disegno. Foto da: www.orteverlag.ch/pages/ autoren/case_angelo.htm

Liens
www.viceversalitterature.ch/author/360

Bibliographie :
  • Fantasie nuove. Zurigo (Edizioni Svizzere per la Gioventù) 1958.
  • I compagni del cribbio : poesie. Milano (Mondadori) 1965. (Il Tornasole)
  • Trillanaso : racconto per ragazzi. Lugano (Gaggini e Bizzozzero) 1970.
  • Le precarie certezze. Lugano (Cenobio) 1976.
  • La certezza del meglio. Locarno (La Linea) 1988.
  • Al dunque : poesie 1976-1980. Locarno (Ed. il Tespolo) 1986.
  • Mosè Bertoni. Da Lottigna al Paraguay. Bellinzona (ESG) 1986.
  • La certezza del meglio. Gordola (La linea) 1988.
  • Fuori tiro (con cinque serigrafie di Pierre Casè). Locarno-Rasa, 1990.
  • Barnaba e il prato di Ceresol. Bellinzona (ESG) 1991.
  • Racconti. Bellinzona (Sottoscala) 2010.
  • Il silos: liriche. Lugano (Casagrande) 2015.

Extrait de Al dunque : poesie 1976-1980

Le poesie di Casé danno di continuo questa dualità: amore interno, totale, alla sua terra e alla sua gente, eppure sfiducia nel presente civile e politico di questa terra, nell'avvenire elvetico insomma. Tutto questo è nella vivezza di una poesia a livello europeo, non solo per una innegabile quasi fisica originalità, ma anche perché il poeta spesso supera gli stretti confini di uno struggimento e di una polemica "in patria", per prendere coscienza con più respiro e più accuratezza di una più estesa e vasta crisi: quella europea cioè.

précédent